2019: lo smartphone supera la TV

È giunto il momento di dire addio alle TV nelle nostre case? Probabilmente non ancora. Ma è pur vero che Internet è un forte concorrente che per anni ha minacciato di relegare la TV all’oblio.

A tal proposito, il 2019 è stato un anno significativo: per la prima volta, gli utenti hanno trascorso più tempo sui propri dispositivi mobile, che davanti alla TV. Questo è ciò che ha dimostrato un recente studio di eMarketer sul comportamento degli utenti americani.

Il consumo di video da mobile ha iniziato la sua ascesa anni fa, in particolare fra gli utenti tra i 18-24 anni, al contrario della visione di trasmissioni televisive, in calo già dal 2016.

Insomma, i più giovani sono ancora una volta protagonisti. Da un recente studio condotto da National Research Group è emerso che, fra i giovani, la fruizione di video da smartphone conta più della metà del tempo totale speso sui media in generale e il tempo trascorso nella visualizzazione di video aumenta a ritmo incalzante.

Gli adulti di età superiore ai 18 anni navigano su Internet per circa 11 ore a settimana. Di queste 11 ore, 6 sono dedicate alla visualizzazione di video (il resto è dedicato alla navigazione online, al controllo della posta elettronica, all’ascolto di podcast, ecc.) 2 Millennials/Generation Z su 3 guardano più di 60 minuti di video a settimana, ripartiti in brevi video di 10 minuti o meno.

Digital advertising e video

Le aziende, attente a questo trend, stanno sfruttando tutte le potenzialità del formato video (pensiamo alle storie sui social network o ai video in streaming) e i risultati non tardano ad arrivare: negli Stati Uniti, gli annunci mensili di Snapchat hanno raggiunto il 70% degli americani fra i 13-34 anni, mentre i video annunci di Twitter hanno generato, nel primo trimestre del 2019, oltre la metà dei ricavi pubblicitari.

Le previsioni di eMarketer sono chiare: la spesa destinata al digital advertising negli Stati Uniti supererà quest’anno il budget riservato alla pubblicità tradizionale e il 25% degli investimenti digitali sarà destinato al formato video.

Secondo le previsioni di Zenith Media Consumption Forecasts, con i suoi 167 milioni di telespettatori la tv si conferma il mezzo preferito a livello globale nel 2019. Il forecast prevede che la fruizione della TV scenderà lentamente a 165 minuti al giorno nel 2021, pur rappresentando il 33% della media consumption (in calo rispetto al 35% del 2019).

Richiedi una demo

Scopri come aumentare il tuo fatturato. Richiedi una demo gratuita.